Cerca la tua vacanza e richiedi un preventivo!

Festa te Sant'Antoni te le Focare a Cutrofiano

  • Cutrofiano, dal 17/02/2016 al 17/02/2016

A metà febbraio a Cutrofiano si festeggia Sant'Antonio, nel gergo locale questa manifestazione viene chiamata Festa de Sant'Antoni te le Fòcare. Da distinguere dalla celebrazione estiva del medesimo santo denominata Festa de Sant'Antoni Picciccu.

Festa te Sant'Antoni e te le Fòcare, che scaldarono la notte del terremoto

La Fòcara è un grande falò attorno al quale vengono allestiti stand e si svolgono spettacoli di musica tradizionale. Con questa ricorrenza i cutrofianesi ringraziano il loro protettore per averli salvati con un miracolo nel 1810, quando un sisma fece tremare la terra nel Salento.

L'avvenimento infatti, a differenza del precedente devastante movimento tellurico del 1743, non mieté vittime. Tuttavia la popolazione destatasi nel sonno si riversò in strada cercando in questo modo di scongiurare il pericolo, durante la notte, i cutrofianesi per difendersi dal freddo invernale accesero dei fuochi nelle strade e nelle piazze.

La tradizionale Fòcara

Passati circa due secoli, Cutrofiano ricorda quella terribile notte rinnovando gli stessi gesti, la usanza di accendere dei falò in onore di Sant’Antonio non è mai stata dimenticata e anche ora come allora le Fòcare scaldano e illuminano il paese.

L'evento gastronomico e la Sagra di Sant'Antonio

Nei pressi dei grandi fuochi oggi è possibile gustare specialità gastronomiche salentine preparate dalle associazioni culturali attive nella cittadina. Tra le pietanze spicca il tipico piatto del panino cu llu pezzettu, ovvero ripieno di pezzi di carne di cavallo al sugo, cotti a fuoco lento e davvero invitanti. Il tutto è accompagnato dal buon vino di Cutrofiano.

Il rito religioso e la devozione di Cutrofiano

Per ciò che riguarda i riti religiosi non può non essere citata la Processione. Il corteo parte dalla Chiesa Madre, un tempio dedicato alla Vergine della Neve oltre che al Santo Patrono, poi la sfilata dei devoti continua portando in giro per le vie e le piazze del paese la seicentesca statua lignea del Santo.

Divertimenti e svago, la grande e ultima Fòcara, i concerti musicali

A notte fonda tutti si danno appuntamento in Piazza Municipio e Piazza Cavallotti dove si accende l'ultimo grande fuoco e dove si svolgono concerti di musica popolare salentina. Nelle ultime edizioni della festa sono salite sul palco le band dei Cardisanti, dei Manekà e di Melegari e i suoi Compari.

Alcune immagini sull'accensione di piccole e grandi Fòcare

Un video su musica, ronde, balli e Focare per sant'Antonio

L'artigianato a Cutrofiano

Una volta arrivati a Cutrofiano, prima di lasciare il posto, è consigliabile dare un'occhiata alle botteghe artigiane, qui è di casa uno dei più antichi mestieri del Salento. La zona, ricca di argilla nel sottosuolo si caratterizza per la presenza dei figuli, ovvero i maestri vasai.

Gli artigiani del luogo da secoli cumulano esperienza nella lavorazione della creta. Nei loro empori si possono ammirare pertanto oggetti tipici come acquasantiere, statuette dl presepe, mattonelle, piatti, ciotole, boccali, anfore, borracce e antiche pignatte. In estate a Cutrofiano, non a caso, si tiene la Mostra mercato della ceramica artigianale di Cutrofiano.

I piatti in ceramica

I piatti in ceramica

Le mattonelle in ceramica

Le mattonelle in ceramica

Le anfore in ceramica

Le anfore in ceramica

Per informazioni dettagliate sulla Festa te Sant'Antoni te le Focare, specie per le date che possono subire modifiche, è consigliabile consultare il sito ufficiale del Comune di Cutrofiano.

Mappa