Cerca la tua vacanza e richiedi un preventivo!

Cosa visitare a Melendugno

Torre San Foca

Edificata da mastro Antonio Saponaro da Lecce tra il 1567 e il 1568 con funzione di avvistamento, Torre San Foca, dedicata ad un santo martirizzato nel corso del I sec., domina il porticciolo dell’omonima località turistica. La costruzione presenta corpo tronco piramidale con due locali sovrapposti coperti a volta. Al piano inferiore si accedeva da un porta, mentre il piano superiore era accessibile per mezzo di una scala mobile. La muratura scarpata, tipica delle costruzioni con scopi difensivi, rendeva meno agevole l’arrampicata di eventuali assalitori, mentre porte e finestre erano difese da tre caditoie per lato attraverso le quali si potevano gettare sugli assedianti liquidi bollenti e pietre. Il terrazzo aveva funzione di piazza d’armi e presentava camminamento di ronda, grisella per le comunicazioni e, commisurati all’importanza della torre e della porzione di territorio controllata, qualche pezzo di artiglieria. In un documento del 1576 è riportata la nota secondo la quale il Sindaco di Lecce fece dono di un falconetto, tipico pezzo di artiglieria di piccolo calibro in uso presso le torri di avvistamento, per la difesa della torre. Attualmente Torre San Foca ospita la Capitaneria di Porto.