Cerca la tua vacanza e richiedi un preventivo!

Cosa visitare a Galatone

Masseria Corillo

La masseria sorge a ridosso di antichi assi viari che da Taranto portavano verso Gallipoli e il Capo di Leuca e incrocia la strada che da Galatone portava fino a Santa Maria al Bagno e al litorale ionico. Il complesso masserizio, come spesso accade, è il frutto di rimaneggiamenti, trasformazioni e aggiunte di varie epoche. Il nucleo di partenza può, tuttavia, essere rintracciato nella base della torre colombaia, appartenente ad una torre difensiva databile al XV sec. Alla seconda metà del XVI sec. sarebbe, invece, la torre ubicata al centro del recinto, munita di caditoia coperta a mezza altezza. Attorno a questo fabbricato si sarebbero articolati tutti gli altri corpi di fabbrica aggiunti in epoche differenti, dalle abitazioni per i contadini e i braccianti ai locali per la lavorazione dei prodotti caseari e della terra agli ovili, fienili e stalle. Il momento di massima espansione della masseria deve essere ascritto al XVIII sec. quando viene edificata una notevole ed elegante cappella dedicata a San Michele Arcangelo e vengono aggiunti nuovi locali per il proprietario arricchiti di stucchi e motivi vegetali, il tutto di chiaro gusto settecentesco.