Festa dell'Emigrante di Cannole

  • Cannole, dal 31/07/2016 al 01/08/2016

Grazie all'Amministrazione comunale cannolese, all'Associazione socio culturale La Tirricata e all'Associazione Cannolesi in Svizzera, ogni anno ha luogo nel piccolo centro salentino la Festa dell'Emigrante, la singolare manifestazione si svolge durante il periodo delle ferie estive, ad inizio agosto in genere, quando gli emigranti possono rientrare e festeggiare insieme ai conterranei.

Il fenomeno della migrazione, gastronomia e spettacolo

Il flusso migratorio a partire dagli anni Cinquanta coinvolse ben 3 milioni di meridionali che si trasferirono negli Stati Uniti e nei paesi più avanzati del Nord Europa, alcuni di essi partirono con l'intento di fare ritorno dopo pochi mesi o pochi anni, molti di loro invece non fecero più ritorno e stanziarono definitivamente nel paese ospite.

Le tante buone ragioni all'origine della Festa degli Emigranti di Cannole

L'occasione permette di mantenere vivi i rapporti con le comunità di chi per una ragione o per un'altra si è dovuto spostare all'estero, in particolare si vuol evitare che vengano meno i legami tra le nuove generazioni.

Al di là degli aspetti affettivi e parentali, i giovani di oggi rappresentano l’Europa dei popoli del domani e fanno parte di una società in cui è fondamentale stimolare il senso della solidarietà e dell'accoglienza.

Le locandine delle ultime edizioni della Festa dell'Emigrante di Cannole

Le locandine delle ultime edizioni della Festa dell'Emigrante di Cannole

Presso giardini comunali e sala consiliare si parla di migrazione e si fa festa agli emigrati

La manifestazione si tiene dal 2005 presso i giardini comunali e ogni anno l'Amministrazione pubblica cannolese organizza un dibattito presso la sala consiliare del comune sul tema dell'emigrazione; al confronto prendono parte studiosi del fenomeno e illustri personaggi della politica locale.

Nelle ultime edizioni si è consolidato anche l'appuntamento con un'importante mostra fotografica; immancabili infine le degustazioni di piatti tipici, in questo caso non solo cannolesi ma anche svizzere.

Il momento della degustazione delle pietanze salentine, svizzere e arabe

La cucina tradizionale salentina sfoggia i pezzetti di cavallo, carni arrosto, melanzane e peperoni arrostiti, mentre la tradizione elvetica mette sulla tavola speciali e gustosissime salsicce tipiche tedesche come il Bratwurst e la Cervelat, proveniente invece dalla parte Francese della Confederazione.

Dato l'argomento trattato, agli organizzatori della manifestazione è sembrato naturale, specie in occasione delle ultime edizioni, invitare alla celebrazione anche gli immigrati che vivono a Cannole e che provengono dal continente africano, si è potuto in tal modo anche apprezzare alcuni piatti di origine araba.

Spettacolo, musica, canti e balli della tradizione salentina

La serata è generalmente rallegrata anche da alcuni spettacoli musicali, con canti e balli tipici del Salento; nel corso degli anni si sono esibiti e avvicendati sul palco della Festa degli Emigranti Cannolese capaci artisti come Claudio Miggiano, Cinzia Villani e Umberto Panico; tra le band si segnalano I Scianari, Mama Ska, Cantatrici de Cannule, Scazzicapieti gli Officina Zoè e Dj set Rekkia.

In tutte le edizioni l'incasso della serata viene devoluto ad un fondo per il finanziamento di iniziative benefiche.

Esibizione de I Scianari nell'edizione della Festa dell'Emigrante di Cannole del 2012

Per informazioni dettagliate sulla Festa dell'Emigrante, specie per le date che possono subire modifiche, è consigliabile consultare il sito ufficiale del Comune di Cannole.

Mappa